Loading...

FLAUTO DOLCE, TRAVERSO , FLAUTO JAZZ E STORIA DELLA MUSICA

Sebastiano Bon

Diplomato in flauto traverso con Stefano Agostani, si perfeziona con Conrad Klemm e Alain Marion. Parallelamente s’interessa alla Tecnica Alexander, seguendo per anni i corsi di Fran Robinson. Laureato in Storia della Musica con una tesi storico-filosofica sull’opera del Settecento. Frequenta corsi di jazz, inizia a suonare professionalmente in vari gruppi tra cui “Les Italiens” di Alessandro di Puccio, con cui incide un cd (Forrest Hill Records, 2002). Fonda poi il quartetto “Les Bon(s) Amis”, nel quale suona flauto e sax tenore, proponendo composizioni e arrangiamenti propri. Nel 2001 collabora come musicista-attore allo spettacolo Binario Jazz di Gaddo Bagnoli. Nello stesso anno partecipa all’incisione del cd Rosso fiorentino di Alessandro Fabbri (etichetta Caligola). Nel 2002 ottiene il riconoscimento di “Oustanding musicianship” ai seminari estivi della Berklee School of Music di Boston. Nel 2003 partecipa come solista ospite all’incisione del cd Sopra le scale del gruppo Trix di Roberto Andreucci (etichetta Few Notes). Nel 2004 fonda assieme a Leonardo Pieri e Francesca Taranto un trio che propone arrangiamenti in chiave jazzistica di brani progressive rock. Nel 2005 partecipa all’incisione del cd Lo Spazio Rotondo del gruppo omonimo di Roberto Andreucci (etichetta Few Notes). Nel luglio 2006 partecipa come solista alla performance di Daniele Lombardi Effetto Serra, al giardino di Boboli di Firenze, assieme tra gli altri al percussionista Jonathan Faralli. Iscritto all’albo dei Giornalisti dal 1996, ha collaborato con Radio Montebeni, con Rete Toscana Classica, con diverse riviste e con il web magazine “All About Jazz”. È coautore, insieme ad Ilaria Bartolini, del volume Teatri in Toscana. Storia, memorie e protagonisti dei maggiori palcoscenici toscani (Edizioni Target999). E’ docente di flauto, flauto jazz e storia della musica.

2017-10-10T17:24:54+00:00